\\ Home Page : Articolo : Stampa
Modifiche al Regolamento Tecnico per il 2008/09
Di Davide Fabiani (del 16/09/2008 @ 17:02:49, in Principale, linkato 710 volte)

Nella prossima Assemblea di Lega del 19/09/2008 saremo chiamati a deliberare su profonde modifiche al R.T. per quanto concerne il Mercato Giocatori.  

Nella Sezione A, infatti, stanno per introdurre modifiche sostanziali al Mercato cosiddetto “di riparazione”, introducendo 3 finestre di mercato e utilizzando le regole del FantaNBA per l’acquisto dei giocatori che prevedono un “draft” di mercato senza l’uso di crediti. 

Saremo tutti chiamati a votare le proposte nella prossima Assemblea di Lega ed eventualmente applicarle anche nelle altre Sezioni. Mi sembra, quindi, importante chiarire fin d’ora quelle che sono le ipotesi in discussione perché nei prossimo giorni le si possa commentare in questo Blog. 

1) Introduzione di 3 finestre di mercato: al termine del girone di Andata, di Ritorno e prima dell’inizio dei Play Off. Il mercato di riparazione consiste quindi di 3 appuntamenti fissi. I giocatori potranno essere trattati solo in tali sedi. Nulla cambia per gli scambi tra le squadre, per cui vale il R.T. vigente. Vi faccio osservare che anche nel Campionato di Serie A1 vi saranno 3 finestre di mercato durante tutto l’anno.  

2) Modalità di esecuzione del mercato di riparazione. Qui vi sono 2 proposte fondamentalmente opposte:  

2.1) Uso del Regolamento del FantaNBA. Tale Regolamento prevede l’uso dei crediti solo nella prima riunione di mercato e poi il mercato di riparazione viene gestito con le regole del “draft”. Ciò significa che vengono scelti giocatori liberi prioritariamente da chi si colloca in una posizione sfavorevole di classifica (dall’ultimo classificato al primo classificato). Una volta che tutti hanno scelto un giocatore termina un round di scelte e può cominciare il successivo. Il numero di round di scelte per ogni riunione di mercato è teoricamente infinito. Per ogni squadra continua a valere il vincolo di avere un numero di giocatori non > di 15 e non < di 12 in qualunque momento. I tagli che vengono effettuati durante un round di scelte sono a disposizione di tutti nel round successivo. Una squadra può passare in un round (rinunciare alla scelta) e scegliere un giocatore in un round successivo. La riunione di mercato finisce quando tutte le squadre si ritirano dal mercato. Chiaramente tutta la procedura può essere gestita mediante la Chat della Lega. 

2.2) Usare il R.T. attualmente vigente ed effettuare aste libere nelle riunioni di mercato stabilite, usando la Chat della Lega. Si potrebbe modificare il calcolo dei crediti recuperati dai tagli per penalizzare i “disturbatori" del secondo mercato, che comprano tutti e li tagliano il giorno dopo, solo per privare gli altri di alcuni giocatori. Le ipotesi (non esclusive) sono le seguenti:

2.2.i)  Viene modificato il calcolo dei crediti recuperati che vanno proporzionati alle giornate mancanti al momento dell'acquisto secondo il seguente algoritmo:

CR=CS*(1-(GT-GA)/(21-GA))

dove CR = crediti recuperati, CS=crediti spesi, GT=giornata di taglio, GA=giornata di acquisto.
In questo modo i crediti spesi nel secondo mercato si svalutano più rapidamente, tanto più ci si avvicina alla fine della Regular Season (Giornata 21).

2.2.ii)  Viene fissato un minimo di crediti persi (5 crediti) se si taglia un giocatore a meno di tre giornate dal suo acquisto.  Es. se il taglio di un giocatore avviene dopo 1 o 2 giornate e dal taglio si recupererebbero teoricamente 8 crediti, in realtà se ne recuperano 8 - 5 = 3. Se dal calcolo teorico i crediti recuperati sono <= 5 allora si recuperano sempre 0 crediti.

E’ chiaro che ogni Sezione ha facoltà di regolamentare il proprio mercato come meglio crede. Tuttavia se l’ipotesi 1) venisse approvata anche da una sola Sezione, tutte le altre dovrebbero adeguarsi. Per mantenere l’eguaglianza competitiva, infatti, i giocatori acquistati da squadre di una Sezione in periodi dell’anno in cui il mercato è chiuso nelle altre Sezioni non saranno tesserabili e utilizzabili nelle Coppe Europee. Ciò potrebbe creare una notevole confusione che renderà molto difficile gestire le varie competizioni.
Per quanto riguarda le ipotesi di cui al punto 2), in linea di principio si può accettare che possano essere deliberate anche separatamente e diversamente da ciascuna Sezione, sebbene sarebbe auspicabile una uniformità regolamentare tra le Sezioni almeno per le norme di base del Mercato. 
L’ipotesi 2.1) è fortemente supportata da tutti i Presidenti della Sezione A e comporta, indubbiamente, molti vantaggi, consentendo di snellire notevolmente tutte le procedure di tagli/acquisti. Non ci sarebbero più crediti recuperati da calcolare e i turni di scelta dei giocatori sarebbero sicuramente più veloci delle normali aste. 
L’ipotesi 2.2) mantiene tutto come prima e cambia solo la componente legata ai crediti recuperati, penalizzando chi taglia i giocatori immediatamente dopo l’acquisto (ipotesi 2.1.i + 2.2.ii). 
A voi la palla. Dite cosa ne pensate e venerdì decideremo cosa fare.